Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Contributi per missioni di studio e ricerca 2022 rivolti a ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani o stranieri

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale sostiene e incentiva lo svolgimento di missioni all’estero e in Italia, da parte, rispettivamente, di ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani e belgi, quale importante strumento di sostegno all’internazionalizzazione del sistema universitario, culturale e creativo italiano.
Obiettivo principale del finanziamento è favorire lo sviluppo di partenariati strategici, progetti culturali e scientifici fra istituzioni straniere e italiane nel medio e nel lungo periodo.
Possono richiedere un contributo per lo svolgimento di missioni:

– Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali stranieri invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali italiane per ragioni di studio o di ricerca.
Il contributo economico per la copertura parziale delle spese di soggiorno viene erogato in forma forfettaria.

– Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali straniere per ragioni di studio o di ricerca.
Il contributo economico viene erogato esclusivamente per la copertura parziale (nella misura dell’80%) delle spese di viaggio.
Gli interessati possono presentare le domande di contributo, redatte secondo lo schema allegato e complete della documentazione richiesta, all’Istituto Italiano di Cultura competente per il territorio nel Paese di svolgimento della missione.
I contributi saranno erogati a seguito della valutazione effettuata dalle Sedi estere e dagli uffici centrali competenti, in base ai seguenti criteri:
– caratteristiche del richiedente, incluso il curriculum;
– possibili ricadute di medio e lungo termine della missione in termini di sviluppo di progetti culturali o scientifici e partenariati fra istituzioni italiane e straniere;
– prestigio delle istituzioni culturali coinvolte;
– principio di rotazione fra i beneficiari dei contributi;
– conformità della missione alle priorità geografiche e tematiche individuate dalla Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale;
– esistenza di un programma esecutivo di cooperazione culturale in vigore fra l’Italia e il Paese di residenza del richiedente (nel caso di beneficiario straniero) o con il Paese di destinazione del richiedente (nel caso di beneficiario italiano).

Per maggiori informazioni e per conoscere le scadenze per la presentazione delle domande, si raccomanda di prendere contatto con l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles (iicbruxelles.eventi@esteri.it). Il pagamento del contributo avverrà a missione ultimata previa consegna della documentazione necessaria.
Scaricare QUI il modulo per richiedenti italiani e QUI il modulo per richiedenti stranieri