Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Contributi MAECI per il sostegno alle cattedre di italiano in scuole locali.

Formulari richiesta contributo alle istituzioni scolastiche straniere per il sostegno alle cattedre di italiano (Cap. 2619 pg 2, Esercizio finanziario 2022)

I contributi sono finalizzati alla promozione della lingua e della cultura italiana nelle ISTITUZIONI SCOLASTICHE STRANIERE – NON UNIVERSITARIE – attraverso il sostegno a cattedre di italiano e il contributo per borse e viaggi di perfezionamento.
Tale informativa è corredata dai link ai moduli allegati per la citata richiesta di contributo e al decreto direttoriale n. 4815/0129 del 21 febbraio 2022 con il quale sono state aggiornate le modalita’ di valutazione delle richieste.

Si forniscono inoltre, di seguito, le indicazioni operative per la presentazione delle richieste.

1. DESTINATARI E FINALITA’ DEL CONTRIBUTO
I contributi di cui sopra sono concessi:
A) per la creazione e il mantenimento di cattedre di italiano presso Istituzioni scolastiche straniere, essendo destinati alla copertura parziale della retribuzione di insegnanti assunti direttamente dalle scuole con contratto a legge locale.

B) per il finanziamento parziale di borse di studio e di viaggi di perfezionamento a favore di allievi che abbiano frequentato con profitto corsi di lingua e cultura italiane sara’ destinato fino a massimo il 5% dello stanziamento. Le richieste saranno prese in considerazione dopo l’assegnazione dei contributi alle cattedre. La valutazione avverra’ in base alle finalita’ della borsa di studio e del programma del viaggio di perfezionamento. Saranno valutate con particolare favore le richieste provenienti da istituzioni scolastiche i cui studenti abbiano partecipato a concorsi/competizioni relativi alla lingua e alla cultura italiana diramati dal MAECI.

2. CRITERI DI ASSEGNAZIONE

Le assegnazioni avverranno in base ai criteri stabiliti nell’art. 3 del predetto decreto direttoriale n. 4815/0129 del 21 febbraio 2022 che stabilisce i punteggi attribuibili in base ad aspetti quantitativi e qualitativi, economici e di rotazione, raggruppati in tre “Categorie” e in particolare:

Categoria I:
— numero di studenti di italiano e relativo trend di crescita;
— numero di ore di insegnamento in italiano e status della lingua italiana (curricolare/extracurricolare);
— numero delle eventuali certificazioni QCER di conoscenza della lingua italiana conseguite dagli studenti dell’istituzione scolastica esclusivamente presso i seguenti enti accreditati: CELI (Universita’ per Stranieri di Perugia), CILS (Universita’ per Stranieri di Siena), CERT.IT (Universita’ Roma Tre), PLIDA (Societa’ Dante Alighieri);
Per garantire la qualita’ e l’efficacia della docenza locale, si richiama l’attenzione sul controllo dei requisiti e delle competenze dei docenti assegnati alle cattedre di italiano per le quali si richiede il contributo. I docenti di italiano o che insegnano le discipline in lingua italiana debbono essere in possesso di adeguati titoli di studio.

Categoria II:
— quota di compartecipazione alla spesa complessiva per la retribuzione del personale;

Categoria III:
— numero di anni per i quali si e’ ricevuto il contributo dal M.A.E.C.I.

I punteggi assegnati ai suddetti parametri sono indicati nel decreto allegato al quale si rimanda.
Si sottolinea che saranno prese in considerazione le richieste per il funzionamento di cattedre di lingua italiana con un punteggio complessivo pari o superiore a 50.

3. ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

Le richieste di concessione di contributo dovranno comprendere:

A) LETTERA DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA RICHIEDENTE, redatta su carta intestata della scuola e a firma del Responsabile, con la motivazione circostanziata della richiesta.

B) FORMULARIO DI RICHIESTA (All. A – All. B). Le richieste di contributo andranno redatte sul formulario “All. A” per sostegno alle cattedre di lingua italiana e sul formulario “All. B” per borse / viaggi di perfezionamento in Italia.

C) DICHIARAZIONE DI IMPEGNO DELLA SCUOLA, inclusa nel formulario A, da compilare e firmare nei casi in cui la richiesta di contributo sia riferita a corsi extra-curricolari. La dichiarazione impegna la scuola a introdurre lo studio della lingua italiana nel proprio curricolo (progetto formativo della scuola che comprende tutte le discipline insegnate nell’ambito del quadro orario scolastico) entro tre anni dalla concessione del primo contributo da parte del MAECI.

D) FORMULARIO PER LA RELAZIONE FINALE (All. A2 – All. B2). Tutte le istituzioni scolastiche che hanno beneficiato in precedenza di contributi sul Cap. 2619 p. g. 2 dovranno inviare i relativi formulari di relazione finale e di rendicontazione sull’utilizzo dell’ultimo contributo fruito:
a) formulario “All. A2” nel caso di contributo ricevuto per la creazione e il funzionamento di cattedre di lingua italiana
b) formulario “All. B2” nel caso di contributo ricevuto per borse / viaggi di perfezionamento in Italia.
c) Parere motivato. La parte finale dei predetti formulari e’ riservata alle Rappresentanze diplomatiche che vi esprimeranno il parere motivato.

E) CERTIFICAZIONI QCER eventualmente conseguite dagli studenti della scuola nel precedente anno scolastico saranno autodichiarate e potranno essere verificate a campione.

F) DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ AGLI ORIGINALI, redatta dalla Sede diplomatico-consolare e firmata digitalmente.

I formulari sono stati aggiornati in base al decreto n. 4815/0129 del 21 febbraio 2022 per cui non verranno prese in considerazione richieste pervenute con formulari obsoleti.
I moduli, che si presentano in formato PDF editabile, andranno aperti tramite Adobe, alternativamente Internet Explorer o Microsoft Edge, al fine di consentire la corretta funzionalita’ delle celle editabili inclusa la possibilita’ di caricare la firma del Rappresentante legale e il timbro della Rappresentanza in formato Jpeg nonche’ la firma del Capo missione in formato digitale.
Si raccomanda la massima accuratezza e completezza nella compilazione e si fa presente che dati incompleti non daranno luogo a punteggio.

4. TEMPISTICA.

Le richieste andranno inviate per il tramite di questa Sede al Ministero, entro il 4 aprile 2022.

Si prega pertanto di far pervenire la richiesta a questa Sede entro le ore 18.00 del 23 marzo p.v. La relazione finale (All. A2 – All. B2) con il consuntivo della spesa, ove non inviata contestualmente alla richiesta, potra’ essere inviata al termine delle lezioni e comunque non oltre il 17 giugno 2022.

All. A 

All. B

All. A2

All. B2