Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

MISSIONE DEL SISTEMA ITALIA IN BELGIO NELLE FIANDRE

Nell’ambito delle attività di promozione integrata economica e culturale e nel quadro di una rafforzata diplomazia del Made in Italy basata sulle priorità del PNRR, l’Ambasciata d’Italia a Bruxelles ha oggi organizzato una prima “missione di sistema” nelle Fiandre, ad Anversa (cui faranno seguito ulteriori missioni in altre province belghe destinatarie dell’export italiano) con i responsabili degli Uffici ICE, Istituto di Cultura, Camera di commercio ed ENIT di Bruxelles per esplorare le opportunità derivanti dalla regione del nord del Belgio. I legami con l’Italia sono già molteplici e suscettibili di ulteriori margini di crescita. I recenti dati molto positivi di quest’anno relativi all’export italiano in Belgio, cresciuto notevolmente rispetto allo scorso anno, e quelli relativi all’interscambio, che nel 2021 sfiorano la cifra bilaterale record di 40 miliardi, infatti sono in parte sostanziale da ricondurre ad Anversa ed alla regione fiamminga.

Ed è proprio al Porto di Anversa, al secondo posto in Europa dopo Rotterdam, che ha avuto luogo la prima tappa della missione guidata dall’Ambasciatore d’Italia in Belgio, Francesco Genuardi, insieme agli attori del Sistema Italia. La delegazione ha incontrato i responsabilli delle due eccellenze italiane della navigazione, MSC e Grimaldi, oltre all’AD del Porto di Anversa, hub europeo strategico ed altre autorità della città per un giro d’orizzonte su come rafforzare ulteriormente, in una ottica di sistema, il Made in Italy in Belgio.

La missione è poi proseguita con la visita al Museo Plantin Moretus dove la mostra su Lodovico Guicciardini, mercante italiano del 16 secolo, sottolinea i legami storici, commerciali e culturali tra l’Italia e le Fiandre, ed è terminata con incontri presso la sede di Anversa della Comunità di Sant’Egidio, che ha recentemente facilitato la firma di un protocollo d’intesa con il Belgio con riferimento all’apertura di corridoi umanitari provenienti dalle zone in conflitto.

In tale quadro di rilancio anche delle importanti relazioni culturali, la Rappresentanza diplomatica bilaterale italiana a Bruxelles ospiterà in Ambasciata un’iniziativa di diplomazia culturale che, grazie ad una collaborazione con Intesa San Paolo ed al suo “Progetto Cultura”, porterà a Bruxelles nei prossimi giorni il dipinto di Hendrick de Somer (Enrico il fiammingo, 1650 ca.) “Tobia ridona la vista al padre”, al momento esposto presso le Gallerie d’Italia a Napoli, che rimarrà nella sede diplomatica fino a fine marzo.