Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Stato civile

 

Stato civile

Si informa che NON È NECESSARIO VENIRE DI PERSONA presso la Cancelleria Consolare di Bruxelles per richiedere certificati, documenti di stato civile o la trascrizione in Italia degli atti.

.

Ove possibile le pratiche verranno espletate DI PREFERENZA via e-mail  scrivendo all’indirizzo di posta elettronica statocivile.bruxelles@esteri.it o per posta ordinaria al seguente indirizzo:

 

Ambasciata d’Italia

CANCELLERIA CONSOLARE

UFFICIO STATO CIVILE

Rue de Livourne, 38

1000 Bruxelles, BE

 

Di seguito, si indicano le procedure da seguire ed eventuali documenti necessari da produrre per la richiesta di certificati o per la trascrizione in Italia degli atti di stato civile:

Richiesta di atti dall’Italia (nascita, matrimonio, decesso)

Trascrizione Atti di Nascita

Pubblicazioni di Matrimonio

Richiesta di certificati (stato libero, coutume, cittadinanza, individualità)

Trascrizione Atti di Matrimonio

Trascrizione sentenza di Divorzio

Trascrizione Atti di Decesso

 

COSA DEVO FARE PER OTTENERE DALL’ITALIA UN ATTO DI NASCITA, MATRIMONIO o DECESSO?

Gli atti di matrimonio, nascita e decesso devono essere richiesti DIRETTAMENTE dall'interessato al competente Comune italiano in cui l'atto è stato trascritto.

Si consiglia di consultare il sito web del Comune italiano di riferimento procedendo ad una ricerca su internet inserendo il nome del Comune + ufficio Demografico o Comune + ufficio Stato Civile e contattare il Comune per email o per telefono. Se lo desiderano, i richiedenti potranno usare questo modulo di richiesta.

 

COSA DEVO FARE PER TRASCRIVERE IN ITALIA LA NASCITA DI UN NUOVO NATO?

Per trascrivere l’atto di nascita di un figlio nato DOPO IL MATRIMONIO, i genitori dovranno inviare via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it l’atto di nascita FRONTE /RETRO su formulario plurilingue (da richiedere al comune belga di nascita).

Qualora il neonato non risieda con entrambi i genitori, si dovrà allegare anche il modulo di richiesta di trascrizione debitamente compilato e firmato o uno stato di famiglia recente rilasciato dal comune belga di residenza del neonato.

Per trascrivere l’atto di nascita di un figlio nato PRIMA DEL MATRIMONIO, i genitori dovranno inviare via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it :

L’atto di nascita integrale (copie d’acte/volledig afschrift van de geboorteakte met randmeldingen) + l’atto di riconoscimento integrale (copie d'acte/integraal erkenningsskte van geboorte). Entrambi i documenti dovranno essere accompagnati da traduzione in italiano effettuata da un traduttore giurato oppure dal connazionale stesso purché il documento rimanga fedele all’originale, facendo attenzione a non omettere nulla neanche i loghi ed eventuali link.

N.B. Essendo questi documenti rilasciati dal comune belga in formato digitale, si prega di fare attenzione alla loro data di scadenza riportata a fondo pagina insieme ad un link.

Quando invece il riconoscimento è contestuale (ossia effettuato da entrambi i genitori al momento della dichiarazione di nascita), sarà sufficiente solo l’atto di nascita integrale (copie d'acte).

N.B. Tutti i documenti dovranno essere inviati, previa scansione, UNICAMENTE IN FORMATO PDF E IN UN’UNICA E-MAIL (le foto dei documenti non saranno accettate).

Le richieste incomplete, ossia mancanti dei documenti necessari, non verranno prese in considerazione.

 

 

VOGLIAMO SPOSARCI IN ITALIA, COME PROCEDERE ALLE PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO?

I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE, dovranno richiedere le pubblicazioni di matrimonio a questa Cancelleria Consolare nel caso in cui almeno uno dei nubendi sia residente nella circoscrizione consolare di Bruxelles.

Per richiedere le pubblicazioni di matrimonio occorre far pervenire a questa Cancelleria Consolare via email al seguente indirizzo statocivile.bruxelles@esteri.it la documentazione qui di seguito elencata, debitamente compilata e firmata:

 - modulo di richiesta firmato da entrambi i nubendi

- dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta da ciascun nubendo di cittadinanza italiana

- fotocopia dei documenti d'identità validi di entrambi i nubendi

Ove uno dei nubendi sia straniero, quest'ultimo dovrà produrre il suo atto di nascita integrale completo di legalizzazione ove prevista e il “certificato di capacità matrimoniale alla celebrazione del matrimonio”. Quest’ultimo documento dovrà essere richiesto alla competente Autorità del Paese di appartenenza se si è cittadino di uno dei seguenti stati: Austria, Germania, Grecia, Lussemburgo, Moldavia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svizzera e Turchia. Salvo specifiche eccezioni, questo documento è rilasciato dalle Rappresentanze Diplomatico-Consolari estere accreditate in Italia, poiché il matrimonio verrà celebrato in Italia.

Se si è invece cittadini di stati diversi da quelli sopra menzionati, si dovrà presentare il "nulla osta al matrimonio" rilasciato dalle competenti autorità diplomatico consolari del Paese di cittadinanza accreditate in Italia, debitamente legalizzato presso la Prefettura italiana e tradotto in italiano, salvo eccezioni in merito alla legalizzazione e traduzione.

L’Ufficio di Stato Civile verificherà la regolarità della documentazione prodotta ed acquisirà d’ufficio eventuali altri documenti per provare l’inesistenza di impedimenti al matrimonio.

Effettuate le verifiche necessarie, i nubendi saranno convocati per effettuare il pagamento delle percezioni consolari, preferibilmente via BANCONTACT. All’appuntamento gli interessati dovranno presentarsi muniti degli originali della documentazione già inviata e di un documento d'identità valido.

Terminato il periodo di pubblicazione sull'Albo Consolare (8 gg + 3 gg) al seguente indirizzo https://ambbruxelles.esteri.it/ambasciata_bruxelles/it/informazioni_e_servizi/pub_albocons.html    l'Ufficio consolare invierà all'Ufficiale di Stato Civile del Comune dove il matrimonio verrà celebrato, il Certificato di eseguite pubblicazioni e la Delega alla celebrazione del matrimonio.

Nel caso si tratti di matrimonio concordatario, la Delega verrà consegnata direttamente ai nubendi che a loro volta la consegneranno al parroco.

Il matrimonio dovrà essere celebrato entro 180 giorni dalla data di rilascio della Delega.

 

VOGLIAMO SPOSARCI IN BELGIO, COME RICHIDERE IL “CERTIFICAT DE COUTUME” PER MATRIMONIO E IL CERTIFICATO DI STATO LIBERO?

Di norma, i documenti richiesti dal comune belga sono i seguenti (ma si consiglia di verificare con il comune di residenza):

- estratto dell’atto di nascita, su formulario plurilingue/internazionale, completo di eventuali annotazioni marginali, rilasciato dal Comune italiano di nascita o di trascrizione (se nati all’estero), da richiedere direttamente al Comune italiano competente.

- Certificat de législation et de coutume

- Certificat de célibat/nationalité

Al fine del rilascio dei suddetti certificati, occorre inviare la richiesta via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it allegando il modulo di dichiarazione sostitutiva corredato da un proprio documento d’identità.

Dopo aver effettuato le verifiche necessarie, l’ufficio di stato civile preparerà il certificato richiesto e convocherà gli interessati per il pagamento, PREFERIBILMENTE VIA BANCONTACT e il ritiro dello stesso.

N.B. Ai cittadini italiani non iscritti AIRE (cioè coloro che decidano di sposarsi in Belgio ma che non vi risiedono), verrà rilasciato il solo Certificat de législation et coutume mentre il certificato di stato libero dovrà essere richiesto presso il proprio Comune di residenza e presentato al comune belga debitamente tradotto.

 

COME RICHIEDERE LA TRASCRIZIONE IN ITALIA DI UN ATTO DI MATRIMONIO?

In caso di matrimonio all’estero di un cittadino italiano residente in questa circoscrizione consolare, occorre inviare via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it l’atto di matrimonio su formulario plurilingue FRONTE E RETRO (rilasciato dal comune belga dove è l’atto è stato trascritto).

 

COME RICHIEDERE LA TRASCRIZIONE IN ITALIA DELLE SENTENZE DI DIVORZIO PRONUNCIATE IN BELGIO?

I cittadini italiani residenti in questa circoscrizione consolare e iscritti all’AIRE possono presentare la suddetta richiesta inviando via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it all’Ufficio di Stato Civile i seguenti documenti :

Per le sentenze pronunciate prima del 01/03/2001:

1.Atto di trascrizione della sentenza di divorzio nei registri dello stato civile del comune belga (Acte de divorce/Echtscheiding bij de burgerlijke stand).

2.Copia conforme della sentenza di divorzio belga da richiedere al Tribunale competente. (Copie conforme de l’expédition
du jugement/Eensluitend afschrift van het vonnis).

I documenti di cui ai punti 1 e 2 devono essere corredati da traduzione ufficiale in lingua italiana.

3.istanza di trascrizione di sentenza

4.copia documento d’identità in corso di validità

Per le sentenze pronunciate dopo il 01/03/2001:

1. Certificato previsto dall’Art. 39 allegato I in originale da richiedere presso la Cancelleria del Tribunale di prima istanza che ha pronunciato la sentenza (Certificat visé à l'art. 39 Tribunal de première instance/Formulier voorzien bij art. 39 Griffie bij de Rechtbank van eerste aanleg).

2. Istanza di trascrizione del divorzio

3. copia documento d’identità in corso di
validità

COME RICHIEDERE LA TRASCRIZIONE IN ITALIA DI UN ATTO DI DECESSO?

In caso di decesso all’estero di un cittadino italiano che era residente in questa circoscrizione consolare, i familiari sono tenuti ad inviare via e-mail a statocivile.bruxelles@esteri.it l’atto di decesso su formulario plurilingue FRONTE E RETRO (rilasciato dal comune belga dove è avvenuto il decesso).

  

 

 


61